Passeggiate

Il Passo Lavazè, grazie anche ai suoi ampi parcheggi, è il punto di partenza di numerose passeggiate, alcune delle quali accessibili anche con il passeggino country. In circa un’ora, su tratti pianeggianti in mezzo ai prati, si raggiungono Malga Ora e Malga Costa, per un semplice spuntino o per pranzi in stile tradizionale tirolese con le specialità tipiche del territorio.

Da passo Lavazé a Malga Costa / Liegalm

Prova test
Dati tecnici:
  • Lunghezza (andata e ritorno): 5,0 km
  • Altitudine massima: 1919 m
  • Altitudine minima: 1809 m
  • Dislivello in salita: 236 m
  • Tempo di percorrenza: 40 min.

Comoda passeggiata per adulti e bambini, anche con passeggino trekking, con partenza dal Passo di Lavazè, costeggiando a sinistra il laghetto naturale, lungo la strada battuta che attraversa i prati del pascolo Campiol e che successivamente scende nel bosco fino alla Malga. Vista mozzafiato sul Corno Bianco e su Sciliar Catinaccio e Latemar.Angelika e Benjamin vi accoglieranno con tanti piatti prelibati, fra cui il Kaiserschmarrm e potrete godere un totale relax sulle sdraio immerse nel verde, mentre i bambini si dedicano al tradizionale gioco dei birilli giganti!!! Adatto anche alle bici MTB.

Da passo Lavazé a Malga Ora / Auerlegeralm (variante 1)

Tesot alt
Dati tecnici:
  • Lunghezza (andata e ritorno): 2,5 km
  • Altitudine massima: m
  • Altitudine minima: m
  • Dislivello in salita: 100 m

Itinerario agevole per adulti e bambini, anche con passeggino trekking, con partenza in fondo al piazzale adiacente l’Albergo Bucaneve e che si snoda su strada forestale prevalentemente in bosco. Vista su Sciliar, Latemar, Catinaccio, Corno Bianco e altipiano del Renon. Attività per bambini: giro con lama – pony, preparazione del burro e mungitura mucche. Specialità: fortaie (dolce tipico). Sentiero adatto anche alle bici MTB

Da passo Lavazé a Malga Ora / Auerlegeralm (variante 2)

Dati tecnici:
  • Lunghezza (andata e ritorno): 5,0 km
  • Tempo di percorrenza: 1:30 ore

La malga Ora è raggiungibile, sempre con partenza dal Passo di Lavazè (stesso punto itinerario nr. 2) attraverso un percorso alternativo di 6 km, che si snoda prevalentemente in bosco interamente su strada forestale e che corrisponde quasi perfettamente all’omonima pista da fondo invernale. E’ ovviamente possibile effettuare anche il percorso ad anello, percorrendo la variante 1 e 2. Sentiero adatto anche alle bici MTB

Dall'altipiano di Lavazè ad Oclini

Dati tecnici:
  • Lunghezza (andata e ritorno): 7,6 km
  • Tempo di percorrenza: 2:30 ore

Interessante itinerario con panorama meraviglioso sulla catena del Lagorai (Val di Fiemme) a sinistra e su altipiano Renon ed area altoatesina a destra. Partenza da Passo Lavazè, lungo la statale per Passo Oclini, strada interna alle “Ville” e all’altezza dell’ultima casa (con l’aquila) si sale a sinistra per 100 mt; all’incrocio si sceglie la strada più a destra che sale nel bosco e si prosegue sulla stessa, in un primo tratto di salita, poi attraversando delle piccole radure. Dopo circa 3,5 km ci si immette nel sentiero nr. 573 e si prosegue fino all’intersezione con la strada asfaltata Lavazè – Oclini; si attraversa e si scende, tenendosi sempre sulla sinistra, sul sentiero nr 2 sino a Malga Ora. Rientro a Passo Lavazè come da descritto nel percorso nr. 2 - da passo Lavazé a Malga Ora / Auerlegeralm (variante 1). Sentiero adatto anche alle bici MTB

Da Passo Lavazè a Varena

Dati tecnici:
  • Lunghezza (andata e ritorno): 8,0 km
  • Tempo di percorrenza: 3:00 ore

Partenza da Passo Lavazè, lungo la statale per Passo Oclini, strada interna alle “Ville” e all’altezza dell’ultima casa (con l’aquila) si sale a sinistra per 100 mt; all’incrocio si sceglie la strada sterrata centrale (Tour 224) che si percorre fino oltre alla Malga Le Val; all’intersezione con la strada sterrata si prosegue verso destra, salendo per circa 300 mt – fino oltre la curva a destra, e quindi alla biforcazione si continua sulla strada direzione Varena (quella più a sinistra) continuando a scendere per 4,5 km fino al Ristorante La Baita. Attraversata la statale 620, percorsa la stessa per circa 100mt, si imbocca il sentiero che si inoltra nel bosco all’altezza dell’opera di presa idraulica, continuando a scendere fino a raggiungere la zona sportivo - artigianale di Varena.

Salita e giro della Pala Santa

Dati tecnici:
  • Altitudine massima: 2488 m

Dal Passo Lavazè si sale al bosco su strada forestale (sent. nr. 574); dopo 1 km, al bivio si prosegue a sinistra sul sentiero 574, che risale il ripido costone verso nord-est, giungendo ad una spalla (2065 m). Seguendo all’incirca la cresta erbosa ed in parte rocciosa, si arriva senza difficoltà alla vetta (2488 m). Discesa lungo il medesimo tracciato (1,5 ore) o, in alternativa si scende sul versante pascolivo verso est ad una sciovia, continuando lungo la pista, ed in basso verso nord, arrivando al passo Pampeago – Reiterjoch (1990 m). Restando sempre sul sentiero 9, si torna verso ovest, nel bosco pressoché in piano (a tratti pantani), al punto di partenza (ore 2 dal passo).

Malga Ora

Situata in un’ampia radura e con una meravigliosa vista sulle Alpi, propone numerose attività per bambini a contatto con gli animali.

Tradizione e Gusto

Il ristorante Bucaneve, che si affaccia sul lago alpino del Lavazè, e le malghe lungo le passeggiate, offrono prelibatezze tradizionali per dolci e rigeneranti pause.

Malga Costa

La malga è immersa in mezzo a prati verdissimi e regala una vista unica sul Catinaccio, il Latemar, lo Scilliar, la Pala di Santa, il Corno Nero e Bianco.